La Porte Dogon, galleria d'arte africana, il sito di vendita online di Essentiel Galerie: arte primitiva, arte tribale, arte primitiva
...
opzioni di ricerca




Arte africana - Maschere:


Ngbaka Maschera
Arte africana > Maschere > Ngbaka Maschera

I rituali di iniziazione e l'arte africana degli Ngbaka
. Questa maschera africana Ngbaka raffigura realisticamente un viso i cui contorni rivelano lo scheletro. Sotto l'aspetto cavo, i motivi grafici corrispondono alle scarificazioni in uso. La bocca porta denti di metallo mentre un anello adorna un orecchio. Patina satinata nera, abrasioni e crepe.
La tribù si stabilì sulla riva sinistra dell'Ubangui, i Ngbaka praticano l'agricoltura e le loro realizzazioni artistiche furono ispirate da quelle delle tribù vicine Ngbandi e Ngombe , con un tratto distintivo però, la linea della fronte punteggiata da cheloidi lineari. Sono organizzati in tribù senza unità politica, sotto la tutela del capo wan e adorano un dio chiamato Gale attraverso il culto reso agli spiriti della ...


Vedi il foglio

180,00

Ngbaka Maschera
Arte africana > Maschere > Ngbaka Maschera

Enormi orbite, divise da una cresta increspata, occupano il volto di questa maschera africana Ngbaka Il labbro superiore rivela una fila di denti. Patina satinata oro chiaro eterogenea, intarsi in caolino antico. Minime crepe e abrasioni. Altezza su base: 40 cm.
La tribù si stabilì sulla riva sinistra dell'Ubangui, i Ngbaka praticano l'agricoltura e le loro realizzazioni artistiche furono ispirate da quelle delle tribù vicine Ngbandi e Ngombe , con un tratto distintivo però, la linea della fronte punteggiata da cheloidi lineari. Sono organizzati in tribù senza unità politica, sotto la tutela del capo wan e adorano un dio chiamato Gale attraverso il culto reso agli spiriti della natura. I giovani vengono preparati alla vita adulta attraverso rituali chiamati " gaza" e ...


Vedi il foglio

180,00

Maschera Bambara Ntomo
Arte africana > Maschere > Maschera Bamana

Maschera africana dipendente dal Ntomo, società iniziatica di giovani non circoncisi diffusa nella regione del fiume Niger. Questa maschera antica interviene soprattutto durante i raccolti. In alto troneggia l'effigie di Nyeleni la sposa ideale degli iniziati dopo la circoncisione. Patina d'uso opaca abrasa, mancanze e fenditure, restauro originale (frammento di metallo).
Insediati nel Mali centrale e meridionale, in una zona di savana, i Bambara ," Bamana " o " non credenti ", come i musulmani li hanno nominati, appartengono al grande gruppo Mande, con i Soninke e i Malinke. In maggioranza agricoltori, ma anche allevatori, essi costituiscono la più grande etnia del Mali. Animisti, credono nell'esistenza di un dio richiede la gestazione di un bambino. Ngala mantiene ...


Vedi il foglio

490,00

Maschera Yaure, Yohoure, Lomane
Arte africana > Maschere > Maschera Yaure

Ex collezione belga di arte africana.
Questo tipo di maschera denominata Anoman,Lomane, (uccello) fa parte del quarto sette maschere I che in origine danzavano attorno al defunto e si chinavano a toccarlo a scopo purificatore. Attualmente appare anche durante le celebrazioni. Patina opaca granulosa, piccole lacune.
Gli Yaouré sono un sottogruppo del popolo Akan presente in Costa d'Avorio e Ghana. Geograficamente vicini ai Baoulé e ai Gouros, nell'arte Yaouré sentiamo l'influenza di questi gruppi etnici attraverso l'attenzione ai dettagli e all'estetica. Le maschere dell'arte africana Yaouré, o Yauré, di cui i Baoulé hanno modelli simili, si dividono in due gruppi difficilmente differenziabili, gli I , con talvolta l'aggiunta di pigmenti colorati, e il lo, generalmente con ...


Vedi il foglio

190,00

Ngbaka Maschera
Arte africana > Maschere > Ngbaka Maschera

Bellissimo equilibrio per questa maschera africana Ngbaka il cui centro concavo offre cipree che immaginano gli occhi. La bocca stretta è incisa all'estremità del mento, sotto la quale le scanalature potrebbero indicare una barba. Una fascia rigata attraversa verticalmente la fronte, ricordando alcune scarificazioni del gruppo.
Patina nera, residuo granuloso chiaro. Abrasioni e crepe da essiccazione.
La tribù si stabilì sulla riva sinistra dell'Ubangui, i Ngbaka praticano l'agricoltura e le loro realizzazioni artistiche furono ispirate da quelle delle tribù vicine Ngbandi e Ngombe , con un tratto distintivo però, la linea della fronte punteggiata da cheloidi lineari. Sono organizzati in tribù senza unità politica, sotto la tutela del capo wan e adorano un dio ...


Vedi il foglio

180,00

Makonde Maschera
Arte africana > Maschere > Makonde Maschera

I Makonde producono non solo maschere facciali africane indossate durante le danze mapiko e le cerimonie ngoma, ma anche maschere per il corpo raffiguranti il ​​busto femminile. I Makonde del Mozambico settentrionale e della Tanzania meridionale indossavano maschere con elmo chiamate lipiko durante le cerimonie di iniziazione dei giovani. I Makonde venerano un antenato, il che spiega l'abbondanza di statue femminili naturalistiche. I giovani ragazzi e ragazze Makonde devono sottoporsi ad un periodo di isolamento di circa sei mesi, durante il quale vengono insegnati canti, balli e attività pratiche. Vengono discusse le regole di comportamento nella vita adulta, la vita sessuale e gli obblighi del matrimonio. Questa iniziazione si concludeva con cerimonie festive con i ballerini midimu ...


Vedi il foglio

280,00

Lega Bwami maschera
Arte africana > Maschere > Lega maschera

Questa maschera africana Lega indicava lo stadio raggiunto dal suo titolare all'interno della Bwami, una società di apprendimento composta da diversi gradi. Spessa patina di caolino parzialmente scheggiata. La disidratazione si incrina.
All'interno della Léga, la società Bwami, aperta a uomini e donne, organizzava la vita sociale e politica. C'erano fino a sette livelli di iniziazione, ciascuno associato ad emblemi. Dopo il loro esodo dall'Uganda nel XVII secolo, i Lega si stabilirono sulla sponda occidentale del fiume Lualaba nella Repubblica Democratica del Congo. Il ruolo di capo, kindi, è ricoperto dall'uomo più anziano del clan, che deve essere il più alto rango. Anche il riconoscimento sociale e l'autorità dovevano essere guadagnati individualmente: il capo doveva la sua ...


Vedi il foglio

140,00

Maschera Yoruba Egungun
Arte africana > Maschere > Maschera Yoruba

Collezione francese di arte tribale africana Ogni anno, la comunità yoruba di Oyo si riunisce per celebrare il festival “Egungun”, un momento di gioia e festeggiamenti. Centinaia di maschere africane riccamente vestite sfilano, accompagnate dalla musica e da una folla entusiasta. “Egungun” è un omaggio agli antenati fondatori del lignaggio, la cui influenza si fa sentire nella vita dei loro discendenti. Questa tradizione, praticata anche in Benin, trova le sue radici nel culto del dio yoruba Egun, adottato dai Fon con il nome Kuvito (Revenant).


Vedi il foglio

390,00

Maschera grande Yombe/Woyo
Arte africana > Maschere > Yombe Maschera

Le maschere africane dello Yombe, con lineamenti realistici, sono state utilizzate dall'indovino nganga diphoba e da membri di società segrete. Questa copia costituisce una versione più grande del solito.
Patina policroma abrasa, piccoli incidenti.
Un clan del gruppo Kongo, gli Yombe sono stabiliti sulla costa occidentale dell'Africa, nel sud-ovest della Repubblica del Congo e in Angola. La loro statuaria include maternità straordinarie. I Vili , i Lâri, i Sûndi, i Woyo, i Bembe, i Bwende, gli Yombé e i Kôngo formarono il gruppo Kôngo, guidato dal re ntotela < /io> . Il loro regno raggiunse il suo apice nel XVI secolo con il commercio di avorio, rame e la tratta degli schiavi. Con le stesse credenze e tradizioni realizzano statue dotate di gesti codificati in armonia ...


Vedi il foglio

150,00

Maschera Gèlèdè Yoruba
Arte africana > Maschere > Maschera Gèlèdè

Collezione francese di arte africana. >. Maschera Gèlèdè, raffigurante una testa sormontata da un contenitore circolare. Le maschere venivano ridipinte ad ogni nuova cerimonia, come sembra essere il caso in questo caso, dove i pigmenti colorati appaiono sotto il rivestimento trasparente di caolino.
In Nigeria, anche in Benin, questa maschera africana indossata sulla sommità della testa viene utilizzata per le danze gioiose della società Gelede, e in occasione dei funerali dei suoi seguaci. Queste maschere si presentano in coppia, a ciascuna viene assegnato un nome specifico.
Abrasioni da usura. Il paese Gelede in Nigeria rende omaggio alle madri, soprattutto alle più anziane, i cui poteri si dice siano paragonabili a quelli degli dei Yoruba, o orisa, e agli antenati, ...


Vedi il foglio

340,00

Maschera Baoule Ndoma
Arte africana > Maschere > Maschera Baoule

L'arte africana della Costa d'Avorio offre un'ampia varietà di maschere. Le maschere africane dei Baoulé, Baule, e quelle dei naturalisti Yahouré, Yaure, sono sormontate da soggetti vari accompagnati da elementi zoomorfi che evocano le qualità degli animali rappresentati. Questo raro esemplare offre la particolarità di una patina policroma antica molto insolita. Patina opaca abrasa.
Le maschere chiamate maschere ritratto evocano persone famose per le loro qualità fisiche o morali. Completati da un costume di rafia, i ballerini li mettevano in scena durante le varie celebrazioni. Oggigiorno, è per accogliere i visitatori illustri che i Baoulé, i Baule, utilizzano queste maschere e gli Yahouré, le cui maschere hanno grandi somiglianze.


Vedi il foglio

390,00

Maschera Bamana Ntomo
Arte africana > Maschere > Maschera Bambara

Collezione francese di arte africana.
Questa maschera africana degli ntomo, una società iniziatica di giovani incirconcisi diffusa nella regione del fiume Niger, è considerata una maschera maschile grazie alle sue sei corna. Appare principalmente durante la stagione del raccolto. In alto appare l'effigie di Nyeleni, la moglie ideale degli iniziati dopo la circoncisione. Questo vecchio esemplare presenta una patina cerimoniale e un'accurata decorazione composta da fini motivi geometrici. Patina opaca abrasa.
Stabiliti nel centro e nel sud del Mali, in una zona di savana, i Bambara, “Bamana” o “miscredenti”, come li chiamavano i musulmani, appartengono al grande gruppo Mande, con i Soninke e i Malinke. Prevalentemente agricoltori, ma anche allevatori, costituiscono il gruppo ...


Vedi il foglio

380,00

Maschera Bwoom Bushoong Kuba
Arte africana > Maschere > Maschera Kuba

Collezione belga di arte tribale.
Versione regionale della voluminosa e pesante maschera reale Bwoom che rappresenta il pigmeo, l'uomo del popolo soprannominato Twa, ritenuto cieco. Il centro della testa, scavato circolarmente, è ricoperto di rafia e cotone. Secondo Joseph Cornet, questa maschera fu introdotta durante il regno di un re Kuba, il Nyim, che impazzì dopo aver fatto assassinare i discendenti del suo predecessore. Il regno Kuba fu fondato nel XVI secolo dai Bushoong che sono ancora oggi governati da un re. Tra i Kuba o “popolo dei fulmini” vengono utilizzati più di venti tipi di maschere tribali, con significati e funzioni che variano da un gruppo all'altro. Le cerimonie rituali erano l'occasione per esibire arti decorative e maschere, per onorare lo spirito del defunto ...


Vedi il foglio

750,00

Ogoni Maschera
Arte africana > Maschere > Ogoni Maschera

Collezione di arte tribale africana dell'artista A. Plaza Gracés.
Fissata con una chiusura di vimini, la mascella inferiore di questa piccola maschera, che incarnerebbe un antenato, un personaggio di alto rango, o forse un colono, può essere articolata. Vecchia patina opaca abrasa.

Gli Ogoni vivono lungo la costa della Nigeria, vicino alla foce del Cross-River, a sud degli Igbo e ad ovest degli Ibibio. Le loro sculture variano da villaggio a villaggio, ma sono rinomate soprattutto per le maschere con mascelle articolate come certe maschere Ekpo Ibibio. Le loro maschere venivano generalmente indossate durante i funerali, le feste che accompagnavano le piantagioni e i raccolti, ma anche più recentemente per accogliere ospiti illustri. Gli eventi acrobatici legati alla ...


Vedi il foglio

390,00

Maschera Bamana Suruku
Arte africana > Maschere > Maschera Bamana

Collezione francese di arte tribale africana È attraverso diverse società segrete che gli iniziati Bambara acquisiscono le loro conoscenze, compresa quella di Koré, prendendo di mira gli anziani e durante la quale interviene questa maschera. La società di Kora è divisa in otto classi di iniziati, la sesta delle quali è quella delle iene, o surukuw.

  La fronte prominente rimanda alla intelligenza. Gli scultori, di villaggio in villaggio, si sono sentiti liberi di interpretare la loro maschera di iena. .
Abrasioni da uso ed erosione, patina marrone.

Stabiliti nel centro e nel sud del Mali, in una zona di savana, i Bambara, “Bamana” o “miscredenti”, come li chiamavano i musulmani, appartengono al grande gruppo Mande, con i Soninke e i Malinke. Gruppi di ...


Vedi il foglio

390,00

Maschera Dan "da corsa"
Arte africana > Maschere > Maschera Dan

Questa maschera africana della Costa d'Avorio, con trecce di rafia e barba, ha gli occhi cerchiati di metallo delle maschere cosiddette "da corsa". Si teneva contro il viso mediante strisce di cotone attaccate ai fori del contorno e legate dietro la testa. Secondo la tradizione il portatore era inseguito da un corridore smascherato; se veniva catturato, doveva passare la maschera al vincitore, che a sua volta veniva inseguito da un altro corridore. Queste gare un tempo erano destinate ad addestrare gli uomini alla corsa e al combattimento. Questo tipo di prova è oggi molto spesso legata alle feste che annunciano l'inizio della stagione secca e a quelle legate all'iniziazione dei bambini piccoli. Patina marrone leggermente abrasa.


Vedi il foglio

240,00

Baule Maschera
Arte africana > Maschere > Baule Maschera

Apparendo durante le cerimonie di intrattenimento, questa maschera africana poteva poi, secondo la tradizione Baule, essere contemplata dalle donne. La patina è liscia, nera e marrone. Le trecce assemblate a conchiglia formano un'insolita acconciatura asimmetrica. Le cicatrici sul viso si chiamano “ngole”. Mancanze.
Queste maschere ritratto dei Baoulé, ndoma, che fanno parte di una delle più antiche tradizioni artistiche Baoulé e rappresentano spesso un personaggio idealizzato, hanno la particolarità di apparire alla fine delle cerimonie di danza di intrattenimento. Ognuna di queste maschere si distingue per acconciature, posizione e scelta delle scarificazioni, ecc. Chiamati anche Gbagba, personificano giovani ragazze o uomini aggraziati il ​​cui valore o qualità di integrità ...


Vedi il foglio

180,00

Maschera Pende Mbangu
Arte africana > Maschere > Maschera Pende

Collezione di arte africana dell'artista Amadeo Plaza Garcés.

Maschera africana con uno scopo moralistico, questa maschera dei Pende stabiliti nel Kwango superiore, Pende Mbangu o Bwala-Bwala, illustra il risultato del trattamento facciale paralisi causata da rituali di stregoneria. Danza tra maschere che incarnano altri personaggi. La ballerina che indossa questa maschera comica indossa un cappello fatto di gifuatu faraona, piume di coucal o di turaco, o di lombando, una corona di foglie. Inoltre è spesso dotato di una gobba sulla schiena, esagerando l'aspetto disabile del personaggio. Patina opaca, lievi abrasioni. I Pende occidentali vivono sulle rive del Kwilu, mentre gli orientali si sono stabiliti sulle rive del Kasai a valle di Tshikapa. Le maschere Mbuya, ...


Vedi il foglio

280,00

Maschera Yela
Arte africana > Maschere > Maschera Yela

Ex collezione belga di arte africana maschera africana la cui superficie presenta profonde striature alternate a pigmenti rossi ocra e neri. Queste larghe fasce potrebbero corrispondere ai dipinti rituali del gruppo. Le funzionalità ridotte sono rare. Patina opaca granulosa.
I gruppi Tetela e Yela sono di origine Mongo e sono vicini. La scultura di Tetela assume varie forme, prese in prestito dai clan con cui vivono, comprese le ispirazioni Songye con opere policrome. Diversi gruppi etnici divisi in lignaggi convivono strettamente nel centro dello Zaire: i Mbole, gli Yela, i Lengola e i Metoko, e hanno associazioni simili. Questa vicinanza ha generato alcuni prestiti stilistici. La loro produzione artistica presenta infatti grandi analogie con quella dei Metoko e dei Lengola. ...


Vedi il foglio

280,00

Maschera Tsogho / Vuvi
Arte africana > Maschere > Maschera Tsogho

Collezione di arte africana dell'artista A. Plaza Garcés.
Maschera dalla geometria sobria, imparentata con le maschere africane Okuyi dei gruppi etnici Punu delle tribù Shira, presenta un copricapo a visiera che ricorda una moda per capelli del gruppo Shira, e che costituiva la parte frontale di un'acconciatura con conchiglie. Priva di scarificazioni, questa maschera del Gabon presenta una patina vellutata ricoperta di pigmenti naturali sfaldati localmente. Crepe da essiccazione, abrasioni.
Il gruppo etnico Mitsogho, Sogho, è stabilito in una regione forestale sulla riva destra del fiume Ngoumé. La società Bwiti, o Bweté, che ha un sistema di reliquiari paragonabile a quello dei Fang e dei Kota, formava la coesione delle famiglie Mitsogho. Le loro maschere venivano ...


Vedi il foglio

240,00

Maschera Fang Ngil
Arte africana > Maschere > Maschera Fang

Collezione francese di arte africana Questa voluminosa maschera africana dei Fang illustra una delle tante varianti stilistiche delle maschere Fang degli Ngil contraddistinte dalla loro fisionomia austera. Una patina filmosa composta da pigmenti bianchi e neri riveste il legno chiaro. Patina scheggiata, discreti riflessi colorati. Erosioni e perdite.
L'apparizione di queste maschere, generalmente rivestite di caolino (il colore bianco evoca il potere degli antenati), nel cuore della notte, poteva incutere timore. Questo tipo di maschera era utilizzata dalla società maschile ngil che oggi non esiste più. Questa società segreta era responsabile delle iniziazioni e combatteva la stregoneria. L'ngil era un rito purificatore del fuoco simboleggiato dal gorilla. I portatori di queste ...


Vedi il foglio

290,00





Ultimi articoli che hai visualizzato:
Arte africana  - 

© 2024 - Digital Consult SPRL

Essentiel Galerie SPRL
73A Rue de Tournai - 7333 Tertre - Belgique
+32 (0)65.529.100
visa Master CardPaypal