La Porte Dogon, galleria d'arte africana, il sito di vendita online di Essentiel Galerie: arte primitiva, arte tribale, arte primitiva
...
opzioni di ricerca




Arte africana - Supporto per il collo:


Poggiatesta Etiopia
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Poggiatesta Etiopia

Ex collezione belga di arte tribale africana I poggiatesta africani sono disponibili in una varietà quasi infinita: questo tipo di poggiatesta africano ha una patina scura lucente. Questo poggiatesta fu probabilmente realizzato dai Sidama o Gurage dell'Etiopia meridionale e sudoccidentale. Questi ultimi fanno parte degli ottanta gruppi etnici che in Etiopia hanno prodotto diversi poggiatesta per uso individuale chiamati yagerteras, ovvero "cuscini del mio paese" o anche "Boraati" ("domani tu").
Erosioni e crepe da disseccamento. Con il passare del tempo la realizzazione si complicò fino a diventare veri e propri piccoli capolavori di scultura, divenendo anche oggetti individuali di prestigio e potere, posti su altari familiari o collettivi. Questi oggetti inizialmente erano ...


Vedi il foglio

180,00  144,00

Kenya Supporto per la testa
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Kenya Supporto per la testa

Poggiatesta Turkana del Kenya fissato su base circolare, decorato con manico intrecciato e dotato di una profonda e lucente patina dorata di mogano. Il suo vassoio sufficientemente ampio permetteva anche di sedersi. Sebbene provenga dall'arte tradizionale africana, le sue forme raffinate gli conferiscono un design contemporaneo.
Questi oggetti inizialmente erano destinati a proteggere durante la notte le elaborate acconciature del loro proprietario (uomo o donna). Ma presso i Turkana è l'emblema della tenerezza del fidanzato per la sua sposa, pegno di unione alla stregua di un anello di fidanzamento.
Con il passare del tempo la realizzazione si complicò fino a diventare veri e propri piccoli capolavori di scultura, divenendo anche oggetti individuali di prestigio e potere, posti ...


Vedi il foglio

280,00  224,00

Kuba supporto per il collo
Arte africana > Supporto per il collo > Kuba supporto per il collo

Le sculture africane detenute dai membri della famiglia reale Kuba e dai gruppi periferici, Bushoong e Dengese, recano raffinati motivi decorativi, linee parallele, intersecanti, scacchiere. Se ne impreziosiscono anche oggetti di uso quotidiano, come questo doppio poggiatesta le cui figure cariate rimandano ai totem animali del clan e agli antenati. Patina marrone scuro lucida, riflessi mogano. Crepe di essiccazione (altopiano).
Il regno Kuba fu fondato nel XVI secolo dalla tribù principale Bushoong che è ancora oggi governata da un re. Tra i Kuba o “popolo dei fulmini” vengono utilizzati più di venti tipi di maschere tribali, con significati e funzioni che variano da gruppo a gruppo. Le cerimonie rituali erano l'occasione per esibire arti decorative e maschere, allo scopo di ...


Vedi il foglio

170,00

Yaka Supporto per il collo
Arte africana > Supporto per il collo > Yaka Supporto per il collo

Tra gli incantesimi rituali dei capi matriarcali e dei capifamiglia, questo tipo di supporto per il collo chiamato musaw o m-baambu, fa parte di Arte tribale africana oggetti legati al prestigio. Questi dignitari, che li tenevano nelle loro camere da letto, cercavano di preservare i loro sofisticati copricapi.
Alcune di queste sculture avevano cariche magiche inserite in cavità discrete.
Patina miele satinata, piccoli incidenti.
Gerarchica e autoritaria, composta da formidabili guerrieri, la società Yaka era governata da capi di stirpe con diritto di vita e di morte sui propri sudditi. La caccia e il prestigio che ne deriva sono oggi per gli Yaka un'occasione per invocare gli antenati e ricorrere a rituali con incantesimi legati all'istituzione "khosi". La società ...


Vedi il foglio

170,00

Chokwe Supporto per il collo
Arte africana > Supporto per il collo > Chokwe Supporto per il collo

Poggiatesta africano, elemento di arredo africano che, oltre ad essere utilizzato in un contesto rituale, conserva i voluminosi copricapi tradizionali dei suoi proprietari. Questo poggiatesta si distingue per il motivo animale, la patina liscia e lucida e l'inserimento di chiodini da tappezzeria. I Chokwe e i loro vicini in Angola producevano vari sedili e poggiatesta con disegni zoomorfi per i dignitari. Crepe da essiccazione.

Insediati pacificamente nell'Angola orientale fino al XVI secolo, i Chokwé furono poi soggetti all'impero Lunda da cui ereditarono un nuovo sistema gerarchico e la sacralità del potere. Tuttavia, i Chokwé non adottarono mai pienamente questi nuovi contributi sociali e politici. Tre secoli dopo finirono per impadronirsi della capitale della Lunda, ...


Vedi il foglio

170,00

Boraati Supporto per il collo
Arte africana > Supporto per il collo > Boraati Supporto per il collo

Tra gli elementi di arredamento tradizionali dell'Africa orientale, questa tipologia di poggiatesta africano è intagliato in maniera raffinata secondo i criteri in uso. La sua architettura e la sua sobrietà gli conferiscono, nonostante provenga dall'arte tradizionale africana, un design contemporaneo.
Più di ottanta gruppi etnici in Etiopia hanno prodotto diversi supporti per il collo per uso individuale chiamati yagerteras, o "cuscini del mio paese" o anche "Boraati" ("domani tu").
Con il passare del tempo la realizzazione si complicò fino a diventare veri e propri piccoli capolavori di scultura, divenendo anche oggetti individuali di prestigio e potere, posti su altari familiari o collettivi. Questi oggetti inizialmente erano destinati a proteggere durante la notte le ...


Vedi il foglio

180,00

Yaka Supporto per la testa
Arte africana > Supporto per il collo > Yaka Supporto per la testa

Questo tipo di poggiatesta africano decorato con un motivo janiforme intagliato, era l'attributo delle teste della stirpe. Patina arancio-marrone opaca, crepe.
Gerarchica e autoritaria, composta da formidabili guerrieri, la società Yaka era governata da leader del lignaggio con diritto di vita e di morte sui propri sudditi. La caccia e il prestigio che ne deriva sono oggi per gli Yaka un'occasione per invocare i propri antenati e per utilizzare rituali con incantesimi legati all'istituzione del “khosi”. La società di iniziazione per i giovani è la n-khanda, che si trova nel Kongo orientale (Chokwe, Luba, ecc.), e che utilizza vari incantesimi e maschere con lo scopo di garantire una vigorosa lignaggio. Dedicando un culto speciale ai gemelli, i Bayaka (Sing. Yaka) utilizzano anche ...


Vedi il foglio

120,00

Luba Supporto per la testa
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Luba Supporto per la testa

Poggiatesta con motivo cariatide femminile di origine Luba o Zela. La postura del personaggio ha, presso i Luba, un simbolismo particolare, essendo i genitali a contatto con la terra. La scultura dei Luba e dei gruppi correlati raffigura la donna e il suo legame con la regalità e gli spiriti bavidye. Patina marrone-arancio.
Un tempo soggetti ai Luba, poi ai Lunda, gli Zela, Muzela o Wazela, hanno adottato gran parte dei loro usi e costumi. Stabiliti tra il fiume Luvua e il lago Kisalé, sono oggi organizzati in quattro chiefdom sotto la supervisione di leader di origine Luba. Venerano una coppia primordiale spesso rappresentata nella statuaria, antenati mitici, e dedicano offerte agli spiriti della natura.


Vedi il foglio

120,00  96,00

Songye Poggiatesta
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Songye Poggiatesta

Una figura cariatide sostiene la stretta piastra di questo poggiatesta. Il soggetto indossa una maschera songye kikashi, utilizzata ancora oggi. Questo tipo di maschera viene indossata durante le iniziazioni con un costume lungo e una barba in fibre naturali. Utilizzato come cuscino per preservare la disposizione dei capelli di chi lo indossa, il poggiatesta africano forma un oggetto tribale decorato con diverse iconografie che incarnano le forze spirituali associate.

I Songye provenivano dalla regione Shaba nella RDC e si stabilirono tra il fiume Lualaba e il fiume Sankuru, nel mezzo della savana e delle foreste. Sono governati dagli yakitengé e dai capi locali. La società segreta Bwadi, però, contrasta il loro potere. Le loro maschere maschili, dotate di poteri occulti, ...


Vedi il foglio

240,00  192,00

Dengese Schienale
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Dengese Schienale

Questo schienale che offre numerosi motivi rappresenta un antenato del clan. L'acconciatura svasata, spesso sormontata da un corno, è caratteristica delle acconciature acquistate dai capi Totshi appartenenti all'associazione ikoho ed evoca particolari proverbi. Simboleggia il rispetto, l'intelligenza e la maturità. Su tutto il corpo sono tracciate numerose scarificazioni. Patina marrone lucida. Abrasioni da uso, crepe da essiccazione.
Popolo dell'Africa centrale stabilitosi nel Kasai, vicino al Kuba, i Ndengesi formano uno dei clan discendenti da un antenato comune Mongo, alcuni dei quali originari dell'Alto Nilo. Gli Nkutschu sono imparentati con gli Ndengesi. Questi ultimi producevano statue con arti inferiori assenti o troncati, ricoperti di simboli grafici, simboleggianti il ...


Vedi il foglio

380,00  304,00

Supporto per il collo di Luba
Arte africana > Supporto per il collo > Supporto per il collo di Luba

I Luba sono rinomati per le loro statue e in particolare per i poggiatesta e gli sgabelli costituiti da una figura cariatide. Le figure che adornano questo poggiatesta per preservare il complesso copricapo del suo proprietario si riferiscono alla regalità e agli spiriti tutelari di Luba. Ma i poggiatesta venivano usati anche per sostenere le teste dei defunti e talvolta, secondo Albert Maesen, seppelliti al loro posto. Patina satinata marrone, abrasioni.
I Luba (Baluba in Chiluba) sono un popolo dell'Africa Centrale. La loro culla è il Katanga, più precisamente la regione del fiume Lubu, da cui il nome (Baluba, che significa “i Lubas”). Sono nati da una secessione del gruppo etnico Songhoy, sotto la guida di Ilunga Kalala che uccise il vecchio re Kongolo che da allora è stato ...


Vedi il foglio

120,00

Kuba supporto posteriore
promo art africain
Arte africana > Sedie > Kuba supporto posteriore

Insegna del potere tra i Tetela-Hamba che lo portavano per i loro incontri di iniziati nkumi , questo tipo di schienale, che fungeva anche da sedile, era utilizzato anche tra i Kuba, i Lélé, i Songye e il Nkutshu. Questo raro sgabello poggia qui su due gambe asimmetriche, la parte appoggiata a terra scolpita con un volto con le caratteristiche del gruppo. Sulla forma ovale piatta sono inscritti motivi decorativi geometrici, una protuberanza che simboleggia le gambe lo estende. Patina marrone leggermente satinata.
Rif. : "Design in Africa, siediti, sdraiati, sogna". ed Dapper Museum.


Vedi il foglio

180,00  144,00

Supporto doppio per il collo Kuba
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Supporto per il collo Kuba

All'interno della scultura figurativa dei Kuba, i prestigiosi oggetti detenuti dai membri della famiglia reale Kuba e dai gruppi periferici, Bushoong e Dengese, sono riccamente decorati con motivi incisi. Gli stessi motivi geometrici adornano oggetti per uso individuale, come questo poggiatesta tipo kuba. Patina chiara.
Crepe di essiccazione, piccoli incidenti.
Il regno di Kuba fu fondato nel XVI secolo dalla tribù principale Bushoong che è ancora oggi governata da un re e la cui capitale era Nshyeeng o Mushenge. Tra i Kuba o "gente del fulmine" vengono utilizzati più di venti tipi di maschere tribali, con significati e funzioni che variano da gruppo a gruppo. Le cerimonie rituali erano l'occasione per esporre arti decorative e maschere, per onorare lo spirito del defunto o ...


Vedi il foglio

190,00  152,00

Pokot supporto per il collo
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Pokot supporto per il collo

Prestigiosa scultura africana volta a valorizzare lo status del suo fruitore, espressione dell'arte africana, questo poggiatesta monoxyle o addirittura "supporto del sogno" costituisce , per le tribù del Kenya e dell'Uganda, un cuscino per conservare, durante il sonno, gli elaborati copricapi. Tra i Turkana, vengono offerti alla futura sposa come voto matrimoniale, e restituiti all'uomo in caso di rifiuto. Tra i Pokot stabiliti nella regione dal Lago Turkana al Lago Baringo, è il presente che segna le cerimonie del passaggio all'età adulta o addirittura una ricompensa per una vittoria durante un conflitto.
I poggiatesta assumono spesso la forma stilizzata di un animale, essendo il bestiame della massima importanza per le tribù pastorali dell'Africa orientale. Patina liscia. Crepe e ...


Vedi il foglio

190,00  152,00

Zula supporto per il collo
promo art africain
Arte africana > Supporto per il collo > Zula supporto per il collo

Prestigioso poggiatesta tipo Zula, Zuri, Wazula, detto anche Luba-Maniema, con sede nella Repubblica Democratica del Congo nel nord del territorio di Luba.
Patina lucida marrone granato, piccoli incidenti.
Un'incursione iconoclasta, sotto l'influenza degli occupanti islamici, fece scomparire la maggior parte delle sculture rituali degli Zula. Quest'ultimo salvaguardava tuttavia il culto degli antenati, culto consacrato allo spirito alunga, e perpetuava l'uso delle offerte agli spiriti della natura.
La società Zula, divisa in caste, ha le sue origini nella Luba. Gli Zula furono associati agli arabi (Tippo Tip) durante il XIX secolo nella tratta dell'avorio e degli schiavi.


Vedi il foglio

120,00  96,00





Ultimi articoli che hai visualizzato:
Arte africana  - 

© 2024 - Digital Consult SPRL

Essentiel Galerie SPRL
73A Rue de Tournai - 7333 Tertre - Belgique
+32 (0)65.529.100
visa Master CardPaypal