La Porte Dogon, galleria d'arte africana, il sito di vendita online di Essentiel Galerie: arte primitiva, arte tribale, arte primitiva
...
opzioni di ricerca




Arte africana - Gioielli africani:


Tutsi Braccialetto
Arte africana > Gioielli africani > Tutsi Braccialetto

Collezione d'arte belga africana.
Indossato a sinistra per proteggere l'avambraccio dagli urti, questo ornamento funzionale era destinato agli arcieri. In Ruanda i Tutsi utilizzavano un materassino ricoperto d'erba, quindi erano rare le protezioni in legno chiamate igitembe. Abrasioni e piccoli incidenti. Altezza sulla base: 27 cm.
Popolo nomade, i Tutsi furono particolarmente decimati dalla tratta islamica degli schiavi e dalle ricorrenti guerre interne. I gruppi di popolazione chiamati "Bantus interlacustri", stabiliti tra il Lago Vittoria e il fiume Limpopo, comprendono i Ganda, i Nyoro, gli Nkole, i Soga, i Toro, gli Hima e i Tutsi del Ruanda e del Burundi. Le loro culture hanno somiglianze, come la loro produzione artistica e i loro oggetti di uso quotidiano. I Tutsi ...


Vedi il foglio

280,00

Fon Braccialetto
Arte africana > Gioielli africani > Fon Braccialetto

Prestigiosi ornamenti di arte africana


Questo braccialetto Fon d'argento era indossato al braccio dal capo villaggio. È infatti etimologicamente il significato del nome "abagan", "aba" che significa braccio e "gan" capo.

Questo bracciale è composto da catene che collegano un soggetto decorativo, un volume rettangolare sormontato da un intaglio che forma un pipistrello.

Il popolo Fon vive in una regione della Repubblica del Benin chiamata Regno di Dahomay. Secondo la leggenda, una principessa di origine yoruba creò questo regno prima del XVII secolo.


Vedi il foglio

250,00

Lobi braccialetto
Arte africana > Bronzo > Lobi braccialetto

Ex-collezione Arte africana belga
Anello alla caviglia con funzione di amuleto, i cui motivi decorativi, riferiti alle credenze Lobi, avrebbero dovuto proteggere chi lo indossava. Molti anelli sono stati prodotti nel sud-ovest del Burkina Faso, avendo più valore come monete.
Altezza sulla base: 17 cm.
Anello solo: 300 gr.
Le popolazioni della stessa regione culturale, raggruppate sotto il nome di "lobi", costituiscono un quinto degli abitanti del Burkina Faso. Pochi di numero in Ghana, si sono stabiliti anche nel nord della Costa d'Avorio. Fu alla fine del XVIII secolo che i Lobi, provenienti dal nord del Ghana, si stabilirono tra gli indigeni Thuna e Puguli, i Dagara, i Dian, i Gan ei Birifor. I Lobi credono in un Dio creatore chiamato Thangba Thu, al quale si ...


Vedi il foglio

240,00

collana africana
Arte africana > Gioielli africani > collana africana

Ex collezione di arte africana belga.
Collana composta da diverse perle saldamente infilate su uno spesso cordone di rafia, alcune delle quali un tempo servivano da valuta. Le perle Millefiori, in vetro fuso, verrebbero da Venezia (Murano) in particolare, ma anche da altri paesi europei come la Cecoslovacchia. Le perline sono state prodotte anche nel continente africano, incluso il Ghana. Dal XIV secolo furono scambiati nel continente africano con vari beni: oro, avorio, ecc. Anche i gioielli potevano far parte della dote.
Simboleggiando la ricchezza, le perle si riferiscono anche a vite che dipendono da un tutto. Nell'Africa nera, i capi clan tenevano collane che simboleggiavano il clan, ogni perla una famiglia. Tra i Baluba, le perle venivano poste nelle mani del defunto ...


Vedi il foglio

280,00





Ultimi articoli che hai visualizzato:
Arte africana  - 

© 2024 - Digital Consult SPRL

Essentiel Galerie SPRL
73A Rue de Tournai - 7333 Tertre - Belgique
+32 (0)65.529.100
visa Master CardPaypal