La Porte Dogon, galleria d'arte africana, il sito di vendita online di Essentiel Galerie: arte primitiva, arte tribale, arte primitiva
...
opzioni di ricerca




Arte africana - Bambole:


Yoruba Statuetta
Arte africana > Bambole > Yoruba Statuetta

Gli Ibeji, sostituiscono le immagini nell'arte africana.
Tradizionalmente scolpita in iroko, le cui radici e foglie vengono utilizzate anche per scopi rituali, questa figura "ere" (statua) di un gemello indossa ornamenti di perline. Patina mogano brillante. Erosioni.
Nella lingua del popolo yoruba, ibeji significa gemello: ibi per nato e eji per due. Rappresentano la figura di un gemello defunto. Questoibedjiviene quindi trattato come lo sarebbe stato il bambino scomparso. È la madre che deve prendersene cura; può lavarlo e dargli da mangiare regolarmente. Se scompare, il gemello rimanente prende il sopravvento. Accadde anche che un uomo fece scolpire ibeji per sua moglie per indurre una gravidanza. Sostegno dell'anima del gemello, l'ibeji influenza la vita della ...


Vedi il foglio

240,00

Ashanti Bambola
Arte africana > Bambole > Ashanti Bambola

Sculture tradizionali africane degli Ashanti e Fanti del Ghana, le statuette di bambole africane Akuaba (plurale Akua'mma) formano amuleti stilizzati che si suppone aumentino la fertilità . La testa piatta e circolare rimane una costante. Un segno di bellezza, il collo inanellato simboleggia la prosperità.
Patina nera abrasa. Piccoli incidenti.
Portate in spalla dalle donne, queste statue sono accompagnate anche da vari riti, come l'ingestione di una pozione, o la deposizione dell'oggetto sull'altare di famiglia. Dopo la nascita del bambino, la scultura viene utilizzata come giocattolo, e talvolta ancora offerta al guaritore per testimoniarne l'efficacia.


Vedi il foglio

180,00

Ashanti Bambola
Arte africana > Bambole > Ashanti Bambola

Usate tra gli Ashanti e i Fanti del Ghana, le statuette di bambole Akuaba (plurale Akua'mma) sono amuleti usati dalle donne Ashanti per promuovere la fertilità. Sono facilmente identificabili grazie al loro aspetto stilizzato. Segno di bellezza, il collo ad anello simboleggia anche la prosperità. Portate sul dorso delle donne, queste statue sono accompagnate anche da vari riti, come l'ingestione di una pozione o la deposizione dell'oggetto sull'altare di famiglia. Dopo la nascita del bambino, la scultura viene utilizzata come giocattolo, e talvolta ancora offerta al guaritore per testimoniarne l'efficacia. Patina opaca maculata in una tonalità grigio-marrone ocra. Abrasioni, piccoli incidenti.
Questo popolo considera la donna come l'arbitro finale di tutte le decisioni. La ...


Vedi il foglio

180,00

Nyamwezi Bambola
Arte africana > Bambole > Nyamwezi Bambola

Tra le bambole africane più insolite, questa versione proveniente dalla Tanzania si basa su zucche decorate con abbondanza di accessori decorativi, perle di vetro, conchiglie di ciprea, cintura di rafia intrecciata, arti in tessuto intrecciato. Un anello di legno completa ed evidenzia la protuberanza addominale che simboleggia il lignaggio.
Altezza sulla base: 49 cm.
I Luo, Kuria, Haya e Ziba, i Kéréwé, Karagwé, Sukuma e Nyamézi sono stabiliti nella regione centro-occidentale e centrale della Tanzania. Il Nyamwezi, Nyamézi, ("il popolo dell'ovest" e talvolta "il popolo della luna" ) costituiscono il gruppo più numeroso tra le tribù che vivono nella Tanzania centro-settentrionale. Provenienti da origini diverse, pur condividendo le stesse specificità culturali, la loro ...


Vedi il foglio

280,00

bambola di perline
Arte africana > Bambole > bambola di perline

Collezione d'arte francese africana.
Artisti contemporanei in Sud Africa creano bambole riempite con una moltitudine di perle di vetro. Commoventi e decorative, queste opere alternano anche vari elementi metallici e conchiglie, evidenziando l'abilità e il senso creativo dei loro progettisti.
Durante il XIX secolo, le tribù si unirono per formare il gruppo chiamato Zulu, i cui capi locali, guidati dal re, sono chiamati iduma. La loro società è quella dei guerrieri organizzati in gruppi di età. Fu nel 1884 che furono annessi dagli inglesi. Abili nella realizzazione di ornamenti, gli Zulu lavorano cuoio, metallo e ceramica, aggiungendo piume e perline. Le perle, pur avendo un ruolo protettivo, indicano la situazione sociale di chi le indossa.


Vedi il foglio

140,00

Kwere Bambola
Arte africana > Bambole > Kwere Bambola

Gli Zaramo e le tribù che li circondano, come i Kwéré e i Doé, disegnarono bambole generalmente associate alla fertilità, ma alle quali sarebbero attribuite altre virtù. Il suo ruolo primario viene svolto durante il periodo di reclusione del giovane iniziato Zaramo. Il novizio si comporterà verso l'oggetto come con un bambino, e danzerà con esso durante le cerimonie di chiusura dell'iniziazione. Nel caso in cui la giovane non rimanga incinta, adotterà il "bambino". Presso gli Zaramo, questo motivo scolpito si ripete sulla sommità delle canne, decora oggetti rituali e compare anche sui sepolcri. La forma è ricorrente, una testa stilizzata, sormontata da una doppia o singola cresta sormontante un busto a botte dove lievi rilievi indicano i seni e l'ombelico. Patina satinata marrone chiaro.


Vedi il foglio

120,00

Yoruba Statuetta
Arte africana > Statue > Yoruba Statuetta

Una tradizionale scultura feticcio yoruba, l'ibedji mostra il suo "abiku" protettivo. Scarificazioni giugali e del corpo adornano la sua pelle. Patina liscia marrone dorato chiaro. Crepe.
Scolpite secondo le istruzioni di Ifa trasmesse al rabdomante, il babalawo, le statuette Ibedji svolgevano il ruolo di sostituto della morte del bambino. Le statue vengono quindi trattate come lo sarebbe stato il bambino scomparso. È la madre che deve prendersene cura; li unge con olio e li nutre regolarmente. Se scompare, il gemello rimanente prende il sopravvento.
Considerate molto più che una rappresentazione fisica di una persona cara, legate al culto di Shango, si ritiene che le statue ibedji influenzino la vita e la prosperità della famiglia, e quest'ultima continua a offrire loro ...


Vedi il foglio

290,00

Namji Bambola
Arte africana > Bambole > Namji Bambola

Collezione d'arte tribale belga.
Il fascino della fertilità nell'arte africana. Bambole di zucca avvolte in collane di perle di vetro, nastri e piccoli talismani, sotto forma di conchiglie di ciprea, borse di cuoio, campanelli e cavalieri sao. Il viso è tagliato con intagli che ricordano le tradizionali scarificazioni. Altezza sulla base: 22 cm.

Solo in tempi relativamente recenti sono diventate note le bambole dei Namji o Dowayo, un popolo animista di montagna che vive nel nord del Camerun. Queste effigi rappresentano il corpo umano in forme elementari stilizzate. Queste bambole tribali africane vengono scolpite nel legno dal fabbro, inizialmente per il gioco delle bambine. Ma queste bambole vengono utilizzate principalmente dalle donne infertili in complessi rituali ...


Vedi il foglio

350,00

Zulu Bambola
Arte africana > Bambole > Zulu Bambola

Arte africana dal sud.
Artisti contemporanei del Sud Africa creano bambole africane guarnite con una moltitudine di perle di vetro. Toccanti e decorative, queste opere alternano anche vari elementi metallici e conchiglie, evidenziando l'abilità e il senso creativo dei loro progettisti.
Nel corso del XIX secolo, le tribù si unirono per formare il gruppo chiamato Zulu, i cui capi locali, guidati dal re, sono chiamati iduma. La loro società è quella dei guerrieri organizzati in classi di età. Fu nel 1884 che furono annessi agli inglesi. Abili nella creazione di gioielli, gli Zulu lavorano il cuoio, il metallo e la ceramica, aggiungendo piume e perline. Le perle, pur avendo un ruolo portante, indicano la situazione sociale di chi le indossa.


Vedi il foglio

190,00

Bambola con perline
Arte africana > Bambole > Bambola con perline

Arte africana e artigianato africano contemporaneo.
Artisti contemporanei del Sud Africa creano bambole africane guarnite con una moltitudine di perle di vetro. Toccanti e decorative, queste opere alternano anche vari elementi metallici e conchiglie, evidenziando l'abilità e il senso creativo dei loro progettisti.
Nel corso del XIX secolo, le tribù si unirono per formare il gruppo chiamato Zulu, i cui capi locali, guidati dal re, sono chiamati iduma. La loro società è quella dei guerrieri organizzati in classi di età. Fu nel 1884 che furono annessi agli inglesi. Abili nella creazione di gioielli, gli Zulu lavorano il cuoio, il metallo e la ceramica, aggiungendo piume e perline. Le perle, pur avendo un ruolo portante, indicano la situazione sociale di chi le indossa.


Vedi il foglio

190,00

Ashanti Statuetta
Arte africana > Bambole > Ashanti Statuetta

Utilizzate dalle donne Ashanti e dai Fanti del Ghana per promuovere la fertilità, le statuette di bambole africane Akuaba (plurale Akua'mma) si distinguono per il loro aspetto geometrico . Segno di bellezza, il collo inanellato simboleggia anche la prosperità. Portate in spalla dalle donne, queste statue sono accompagnate anche da vari riti, come l'ingestione di una pozione, o la deposizione dell'oggetto sull'altare di famiglia. Dopo la nascita del bambino, la scultura viene utilizzata come giocattolo, e talvolta ancora offerta al guaritore per testimoniarne l'efficacia. Patina bruno-arancio, abrasioni.
Queste persone considerano le donne come l’arbitro finale di tutte le decisioni. La fertilità e i bambini sono i temi più frequenti evocati nelle sculture in legno ...


Vedi il foglio

240,00

Yoruba Statue
Arte africana > Statue > Yoruba Statue

Statuette Ibeji, incarnazione del bambino scomparso nell'arte africana yoruba. Grandi occhi a mandorla, scarificazioni facciali, acconciature intrecciate e fisionomie simili costituiscono le tradizioni estetiche dell'arte africana yoruba. Patina nera lucida, riflessi indaco, piccole crepe.
Nella lingua del popolo Yoruba, ibeji significa gemello: ibi per nato e eji per due. Rappresentano la figura di un gemello defunto. Queste statuette africane denominate ibeji vengono quindi trattate come lo sarebbe stato il bambino scomparso. È la madre che deve prendersi cura di loro; può lavarli e dar loro da mangiare regolarmente. Se muore, il gemello rimasto prende il sopravvento. Considerato molto più che una rappresentazione fisica di una persona cara, l'ibedji influenza la vita della ...


Vedi il foglio

480,00

Biga Feticcio
Arte africana > Bambole > Biga Feticcio

Lucidata dalla presa e dall'unzione rituale, questa bambola africana associata alla fertilità (biiga) è stata scolpita da un fabbro del Burkina Faso. Questo tipo di statuetta viene offerta alle ragazze, come ai ragazzi, dai genitori. Patina marrone chiaro. Erosioni e crepe da disseccamento.
La speranza di una gravidanza è accompagnata in certi gruppi da riti di iniziazione. Vengono quindi scolpite figure in legno, alcune che riflettono entrambi i sessi, in molti casi vestite di perline e abiti. Durante il periodo di reclusione, la bambola, che diventa una bambina che chiede quotidianamente di essere nutrita, lavata e unta, diventa l'unica compagna della ragazza. Dopo l'iniziazione, saranno portate sulle spalle delle donne o legate al collo. I Mossi più ricchi comprano bambole ...


Vedi il foglio

240,00

Zombo Statuetta
Arte africana > Statue > Zombo Statuetta

Naturalismo curato con cura per questa statuetta in piedi, fiancheggiata da lunghe braccia lontane dal busto. I dettagli raffinati contraddistinguono quest'opera impreziosita da ornamenti colorati. Patina satinata liscia.
Vicini degli Yaka e dei Kongo nell'ovest dell'ex Zaire, gli Zombo temono, come i clan Kongo, il dio chiamato Nzambi. I loro indovini usano feticci simili a quelli dei Kongo, le cerimonie associate ai riti di iniziazione, invece, derivano dalle tradizioni Yaka. Le incisioni feticiste sono utilizzate dai ngangas per proteggersi dalla sfortuna, per guarire o per portare fortuna, ricchezza e fertilità. Le loro maschere policrome hanno orbite sbiancate molto grandi.


Vedi il foglio

290,00

Ashanti Statuetta
Arte africana > Bambole > Ashanti Statuetta

Ex collezione di arte africana francese.
Questa figura africana femminile stilizzata, Akua'ba (plurale Akua'mma), ha caratteristiche specifiche delle bambole con busto Ashanti: una testa piatta e circolare che sormonta un busto cilindrico con braccia orizzontali. Sottili collane di perle colorate contrastano con la patina arancione. Queste effigi lignee stilizzate venivano indossate dalle donne incinte, strette nel loro perizoma, per assicurarsi l'arrivo di bei bambini. La stragrande maggioranza di queste statue è femminile, con il seno.

Gli Ashanti sono uno dei gruppi etnici del Ghana (ex "Gold Coast"), parte del gruppo Akan, che vive in una regione ricoperta di foreste. Proprio come altre persone che vivono nella parte centrale e meridionale del Ghana, parla una lingua ...


Vedi il foglio

140,00

Fali Bambola
Arte africana > Bambole > Fali Bambola

Arte africana dal Camerun.
Questa bambola africana della fertilità Ham pilu simboleggia i voti matrimoniali e il bambino che nascerà da questa unione. È il fidanzato che lo fa e lo decora con più ninnoli prima di offrirlo alla giovane donna, perle, talismani di cuoio, ecc... I Kirdi, o "pagani", come li hanno chiamati i popoli islamizzati, sono stabiliti nell'estremo nord del Camerun, al confine con la Nigeria.
> Includono Matakam, Kapsiki, Margui, Mofou, Massa, Toupouri, Fali, Namchi, Bata, Do ayo... Vivono di agricoltura, pesca e zootecnia.
Tra i Fali, il culto degli antenati è illustrato dalla grande importanza data ai teschi dei defunti, perché lì risiedevano il pensiero e la conoscenza.
L'uso delle bambole da parte delle giovani donne africane non è ...


Vedi il foglio

280,00

Bambole Ewe
Arte africana > Bambole > Bambole Ewe

Collezione Anquetil, autore del libro "Les Mains du Monde" edito da Solar e "l'Afrique Noire" edito da ed. Disegno e Tolra. , uomo di teatro diventato maestro tessitore iniziato tra i Dogon, presidente dei Métiers d'Art francesi. Versione togolese degli Ibejdi degli Yoruba, queste figurine di gemelli hanno una patina vellutata di giallo ocra.

Gli Ewe, spesso confusi con i Minas, sono il più grande gruppo etnico del Togo. Si trovano anche come minoranze in Ghana, Benin, Costa d'Avorio e Nigeria. Gli Ewe considerano la nascita di due gemelli chiamati Venavi (o Venovi) come un felice presagio. Quest'ultimo deve essere ...


Vedi il foglio

240,00

Statuetta di epoca yoruba Ibeji
Arte africana > Statue > Statuetta Yoruba

Abbandonati i suoi "abiku", abbondanti ornamenti con funzione apotropaica generalmente costituiti da cinture e collane di perline, questa figura maschile di gemello "ere" (statue) si erge su ampi piedi, le grandi pupille trafitte che ci fissano intensamente.
Patina mogano satinato. Residuo granuloso, crepe.
Il verificarsi di gemellaggi tra gli Yoruba è più comune che in qualsiasi altra parte dell'Africa nera. Nella lingua del popolo Yoruba, ibeji significa gemello: ibi per nato e eji per due < /i>. Rappresentano la figura di un gemello defunto. Questo ibedji viene quindi trattato come sarebbe stato il bambino scomparso. È la madre che deve prendersi cura di lui; può lavarlo e dargli da mangiare regolarmente. Se muore, il gemello rimasto prende il sopravvento. È anche ...


Vedi il foglio

175,00

Grande bambola di perline Sudafrica
Arte africana > Bambole > Bambola Zulù

Artisti contemporanei del Sud Africa creano bambole riempite con una moltitudine di perle di vetro. Toccanti e decorative, queste opere alternano anche vari elementi metallici e gusci, mettendo in risalto l'abilità e il senso creativo dei loro designer.
Mancano alcune cipree e perle.
Durante il 19° secolo, le tribù si unirono per formare il gruppo chiamato Zulu, i cui capi locali, guidati dal re, sono chiamati iduma. La loro società è quella dei guerrieri organizzati in fasce d'età. Fu nel 1884 che furono annessi agli inglesi. Abili nella realizzazione di ornamenti, gli Zulu lavorano con cuoio, metallo e ceramica, aggiungendo piume e perline. Le perle, pur avendo un ruolo protettivo, indicano la situazione sociale di chi le indossa.


Vedi il foglio

160,00

Namji Bambola
Arte africana > Bambole > Namji Bambola

Collezione di arte tribale africana francese.
Ornata da un abito di perle e strisce di pelle disposte con regolarità, animata da braccia rappresentate da cinghie e cipree, questa bambola africana in legno del Namji o < b> Dowayo , un popolo animista di montagna che vive nel nord del Camerun, compone una raffinata versione di una tradizionale bambola africana.
Queste bambole tribali africane sono scolpite nel legno dal fabbro, inizialmente per il gioco delle bambine. Ma queste bambole sono utilizzate principalmente da donne sterili in complessi rituali di fertilità, la bambola diventa un bambino surrogato che tratteranno come tale. In alcuni casi lo sposo lo offriva alla futura moglie, la bambola che rappresentava la loro futura prole. La decorazione della bambola può ...


Vedi il foglio

Fai un'offerta

290,00

Bambola Mossi Biga
Arte africana > Bambole > Bambola Mossi

Statuetta della fertilità dal disegno molto schematico, il cui aspetto della testa varia a seconda della regione. Evoca uno spirito con cui si instaura una relazione. Il busto tubolare, leggermente rigonfio a livello dell'addome, presenta un torace piatto. La testa spigolosa e stilizzata rievoca l'acconciatura dello stemma femminile, le incisioni parallele, le scarificazioni e le trecce dell'etnia. Bella patina bruna eterogenea, lucente, localmente abrasa. Rottura minima.
L'uso delle bambole da parte delle giovani donne africane non è esclusivamente all'interno del contesto iniziatico. Quando iniziano le mestruazioni, la ragazza è considerata una potenziale madre. In molti gruppi etnici la ricerca della fertilità avviene poi attraverso riti di iniziazione. Saranno quindi scolpite ...


Vedi il foglio

160,00





Ultimi articoli che hai visualizzato:
Arte africana  - 

© 2024 - Digital Consult SPRL

Essentiel Galerie SPRL
73A Rue de Tournai - 7333 Tertre - Belgique
+32 (0)65.529.100
visa Master CardPaypal